This site will look much better in a browser that supports web standards, but it is accessible to any browser or Internet device.




Associazione Ligure Ipoudenti - sulle ALI dell'udito

Piazza della Chiesa, 1
16030 SORI (GE)

Tel. 328 2864106



assoligure.ipoudenti@libero.it



C.F.: 91037470100




NEWS

Induzione magnetica: tecnologia che migliora la vita agli ipoudenti

05 febbraio, 2017

Il giubileo della Misericordia è appena terminato e nonostante siano state attuate numerose lodevoli iniziative a favore dei disabili, ancora oggi vi sono molte persone discriminate nei loro diritti perché “colpevoli” di non avere una “disabilità evidente”. In realtà, per risolvere il loro “piccolo” problema, basterebbe veramente poco e cioè l’installazione di un sistema di amplificazione assistivo altrettanto “non evidente” ma utilissimo.

Stiamo parlando delle persone ipoudenti e dell’impianto ad induzione magnetica, definito “campo magnetico”. Queste persone, che usano uno o due apparecchi acustici spesso nascosti dai capelli, riescono ad avere una vita quasi normale quando il dialogo si svolge a breve distanza, invece quando sono in grandi spazi o in luoghi pubblici (es. teatro, Chiesa, cinema, stazione ferroviaria o sportello pubblico) si trovano in grande difficoltà e molto spesso per il loro conseguente atteggiamento perplesso rischiano di essere considerate mentalmente ritardate.
Purtroppo ad oggi sono poche le chiese accessibili alle persone con problemi di udito.
Dopo il Santuario di N.S. di La Guardia, la Chiesa di N. S. della Consolazione e la Cattedrale di S. Lorenzo, dove sono già stati installati in una determinata zona gli impianti di amplificazione ad induzione magnetica per le persone ipoudenti, anche la Chiesa di S. Margherita di Sori è dotata di questo impianto.
A differenza delle prime tre chiese, in quest’ultimo luogo è stato installato un impianto che copre quasi tutta l’area di culto. In questo modo chiunque abbia difficoltà di udito potrà partecipare alla funzione prendendo posto dove preferisce e con un piccolo accorgimento tecnico che tutti i portatori di ausili acustici conoscono (spostando per il tempo necessario l’interruttore dell’apparecchio acustico sulla “T” o “MT”) o di impianti cocleari (selezionando sul proprio telecomando la posizione T o MT), potrà ascoltare l’Omelia come se il Sacerdote fosse seduto accanto a lui.
All’estero, soprattutto nei Paesi del nord Europa, iniziando dalla Gran Bretagna e anche negli Stati Uniti d’America, questi sistemi di amplificazione assistivi sono molto diffusi nei luoghi di culto. In alcune chiese anche le persone che non usano ausili acustici ma hanno difficoltà di ascolto in luoghi vasti possono chiedere in sacrestia i ricevitori di ascolto che vengono rilasciati temporaneamente e gratuitamente, mentre in Italia fa fatica a decollare. Sono infatti pochi gli esempi applicati in Italia.
Qui di seguito le informazioni finora ricevute: la Chiesa di Santa Croce di TORINO, la Cattedrale di S. MARIA ASSUNTA di REGGIO EMILIA, la Chiesa di San Babila di MILANO, la Chiesa di S. Bernardo di LODI, la Chiesa SS. Pietro e Paolo a BRENTONICO (TN) e la Chiesa di S. Tommaso Becket di VOGHIERA (FE).
Ad oggi le istituzioni pubbliche genovesi, sono da anni sensibili su questo tema. Molti luoghi pubblici sono accessibili alle persone con problemi di udito e sono elencati nel nostro sito web www.assoligureipoudenti.it
Forse non tutti sanno che oltre al Teatro Carlo Felice che ha sopra il palco i sovrattitoli c’è il Teatro La Corte con il primo settore dotato di un impianto ad induzione magnetica. In questo teatro anche se non è adeguatamente segnalato, molti spettatori chiedono presso il guardaroba le cuffie per ascoltare meglio le commedie.
Da due anni finalmente anche il Quadrivium è accessibile alle persone ipoudenti!
La tecnologia ad oggi continua a fare molti passi in avanti, ci sono infatti molti sistemi che favoriscono l’integrazione nella società delle persone ipoudenti o sorde. Ma il sistema di amplificazione ad induzione magnetica, continua ad essere diffuso tutti i luoghi pubblici in quanto di facile installazione ed accessibile a tutti. Anche negli Stati Uniti d’America Paese pioniere della tecnologia sono in continua diffusione questi sistemi di ascolto a favore delle persone con problemi di udito..
Oltre all’impianto ad induzione magnetica, a modulazione di frequenza, anche la tecnologia dei sottotitoli sono in continuo miglioramento. Anche questo sistema si è evoluto ed è usato da tutti come ad esempio il respeaking che è un sistema di “scrittura vocale” predisposti al momento. Questo sistema è utilizzato nelle università o convegni dove i sottotitoli vengono visualizzati sullo schermo. Anche questo è un modo per rendere accessibile i luoghi di culto anche per le persone sorde o a coloro che non conoscono bene la lingua italiana.
Siamo certi che queste informazioni pubblicate sul vostro giornale possono essere utili a tante persone ipoudenti che non conoscono le opportunità che sono a loro disposizione e siamo grati pertanto di averci concesso questo prezioso spazio.
Siamo infatti consapevoli dell'importanza della divulgazione, con tutti i mezzi possibili, di notizie utili per migliorare la condizione della vita delle persone con disabilità.
In ultimo ci auguriamo che anche i soggetti preposti nella società nei vari ruoli istituzionali, nonché religiosi, traggano spunti di illuminata riflessione.

Liliana Cardone

Associazione Ligure Ipoudenti - sulle ALI dell’udito ONLUS
Piazza della Chiesa 1 16030 SORI - C.F. 91037470100
cell. 328 2864106
e-mail: assoligure.ipoudenti@libero.it
sito web: www.assoligureipoudenti.it

articolo pubblicato su IL CITTADINO 18/12/2016

Invia ad un Amico | 267 views